Back to series

Giacomo 1:2-3

La fede per risultare autentica ed affidabile deve necessariamente essere provata.

È come allenare un muscolo: l’atleta prova i suoi muscoli con l’allenamento, li comprime e li allunga. Le braccia e le gambe soffrono durante l’allenamento ma il risultato è un muscolo più grande e più forte.

Anche l’oro, metallo prezioso, viene provato con il fuoco per autenticarne il valore e la purezza.

La nostra fede, che è ben più preziosa dell’oro, come verrà provata?

Dio ha a cuore la nostra fede e permette che passiamo delle prove perché possiamo uscirne fortificati.

Dobbiamo considerare e convincerci di questo: la prova in noi produce costanza. La prova è per il nostro bene. Non dobbiamo quindi abbatterci, ma considerarlo un momento di crescita e di maturazione; la prova accresce la nostra fede.

Solo con questa convinzione riusciremo ad esultare e a gioire nelle svariate prove.